Come posso fare in caso di FEBBRE?

Visto1174ora

LA FEBBRE. Il bambino ha la febbre se la temperatura rettale è superiore a 38°C (oppure se quella ascellare è superiore a 37.5°C). La febbre è una normale risposta dell’organismo all’infezione e gioca un ruolo fondamentale nel combatterla. Tenere bassa la febbre NON SERVE A NULLA, anzi, riduce la risposta all`infezione e può allungarne la durata. Cerchiamo di capire: quale può essere il motivo per cui la temperatura nei bambini deve essere tenuta bassa? Perchè abbiamo paura della meningite? O delle famigerate convulsioni? Ragioniamo: qualcuno pensa che la meningite può guarire o essere prevenuta con una o due o cento suppostine di antifebbrile? Assurdo. Se c’è il sospetto di meningite (febbre alta, stato soporoso, macchie bluastre sul corpo, vomito irrefrenabile associato a febbre alta, forte mal di testa, convulsioni) bisogna correre in ospedale! Riguardo le convulsioni scatenate con la febbre, che mettono tanta angoscia vi rimandiamo al documento sulla febbre della Società Italiana di Pediatria e pubblicato nel febbraio 2009 (www.sip.it) dove la raccomandazione numero 32 dice: “Dal momento che l’impiego di paracetamolo (Tachipirina o simili) o di ibuprofene (Nurofen, Antalfebal o simili) in bambini febbrili non previene le convulsioni febbrili, essi non devono essere utilizzati per questa finalità”. Mettiamo quindi una parola fine anche a questa paura (speriamo per tutte le forme febbrili!). Se volete leggere altro sulle convulsioni febbrili, trovate la pagina CONVULSIONI FEBBRILI su i “consigli”.

In genere l’entità della febbre non è in relazione con la gravità della malattia che l’ha scatenata, ma è necessario vedere cosa si associa alla febbre. Infatti, quando un bambino ha la febbre, i genitori devono vedere quali sono i sintomi che si associano alla febbre: come sono le condizioni generali, qual`è lo stato di sofferenza del bambino, se c’è tosse, naso che cola, brividi, macchie sul corpo, ecc. ecc. Tutti questi sintomi sono importantissimi da riferire al pediatra.

La febbre è molto spesso dovuta ad un’infezione virale ed ha una durata di 2-3 giorni; vogliamo ripetere che la febbre aiuta l’organismo a combattere l’infezione.

Se il bambino piange e lo vedete sofferente (ha dolore!) dovete usate paracetamolo (es. Tachipirina, Efferalgan, Acetamol, ecc. supposte 125 mg. fino a 10 Kg. di peso; 250 mg. fino a 6 anni; 500 mg. oltre i 6 anni; oppure gocce, 3 gocce ogni Kg di peso; oppure sciroppo 2.5 ml. = 125 mg). Ripetete la somministrazione ogni 6-8 ore se il bambino ne ha bisogno. In alternativa al paracetamolo potete usare l’ibuprofene (Nurofen, Atalfebal, ecc.). Non tenete il bambino troppo coperto e, se la temperatura supera i 40°C, osservatelo strettamente, tranquillizzatelo e cercate macchie bluastre o rosse violacee su parti del corpo (in questo caso dovete fare una visita medica). Somministrate liquidi leggermente dolcificati e non forzatelo se non vuole mangiare. Se ha scariche di diarrea o vomito somministrate a cucchiaini e di continuo i sali minerali (Sodioral, Dicodral, ecc.).

Chiamate subito il medico se il bambino: – ha meno di 3 mesi d’età; – rifiuta il seno o il biberon da diverse ore; – la febbre supera i 40.5°C; – piange ininterrottamente e non si consola; – ha difficoltà a camminare; – non muove la testa; – presenta chiazze violacee o rosso scuro sul corpo; – ha la respirazione affannata (come un cagnolino) nonostante il naso sia libero.

Chiamate entro 24 ore se: – la febbre è compresa tra i 40 e 40.5°C e tende a rimanere elevata (soprattutto se il bambino è di età inferiore ai 2 anni); – il bambino quando fa la pipì ha dolore o bruciore.

Chiamate senza fretta se: – ha febbre da 3 giorni; – la febbre era scomparsa ed è tornata dopo 24 ore; – avete dubbi o questioni da chiarire.

Questa risposta ti è stata d'aiuto? Si / No

Questo sito utilizza i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza come nostro ospite. Se continui ad utilizzare questo sito si assume che accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi